Nuovi trend immobiliari: la casa in affitto

affittoChe sia finito l’amore degli italiani per la casa?
Certamente no, ma il fenomeno sta mutando gradualmente. La casa prima fonte di investimento per gli italiani sembra non essere più così importante e quindi assistiamo ad una graduale crescita della domanda sugli affitti.
Sembra strano in un momento particolare per il mercato come quello attuale, in cui i tassi di interesse ai minimi storici e l’accesso al credito è più semplice, che la domanda si sposti verso l’affitto, ma i numeri parlano chiaro la crescita è pari al 2,9% e questo nonostante i canoni siano aumentati del 1,3%.
Ci stiamo via via avvicinando ad una mentalità tipica dei paesi del Nord Europa dove la media delle case di proprietà è vicina al 50% delle popolazione contro il 77% di quella italiana.
Ma quanto è il canone medio in Italia?
L’affitto mensile medio per l’appartamento tipo (bilocale) è di €.579,6, ma con grandi differenze da città a città. Milano è la città più cara (e con un crescita maggiore delle domanda +4%) con quasi €.700 mensili, seguita da Firenze (€.613) e da Roma (€.539). Ovviamente si nota che nelle città dove sono presenti grandi presidi industriali e commerciali e quelle sede delle università più prestigiose i canoni sono più alti.
La spinta principale alla richiesta di affitto arriva dalle nuove generazioni (soprattutto i millenials) infatti solo il 9% dei giovani sono proprietari della casa in cui vivono e l’opzione affitto non è più vista come rinuncia ma scelta ponderata per consentire una maggiore flessibilità.

This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Comments are closed.